CREDITO D’ IMPOSTA NEL MEZZOGIORNO

Credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno, l
a legge di bilancio 2021 lo
 proroga fino al 2022
L’articolo 1, commi 171–172, L. 178/2020 contiene la proroga al 31.12.2022 del
 credito d’imposta introdotto dall’articolo 1, commi 98-108, L. 208/2015 per
 l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive
Fino al 31 dicembre 2022 gli investimenti effettuati nel Sud Italia saranno agevolati.
 È quanto prevede il disegno di legge di Bilancio 2021, che proroga di due anni il
 credito d’imposta per le imprese, di qualsiasi dimensione, che effettuano
 investimenti in macchinari, impianti e attrezzature da destinare a strutture produttive
 già esistenti o che vengono impiantate nel Mezzogiorno. Per fruire del credito
 d’imposta, utilizzabile esclusivamente in compensazione, le aziende devono
 presentare all’Agenzia delle Entrate un modello di domanda nel quale devono essere
 indicati i dati degli investimenti agevolabili. Il bonus è cumulabile con il credito
 d’imposta per investimenti in beni materiali strumentali nuovi, modificato e
 prorogato fino alla fine del 2022 dalla Manovra per il prossimo anno.

Cos’è il credito di imposta ?

Il Credito d’Imposta è un beneficio fiscale, utilizzabile esclusivamente come credito
 per la compensazione delle spese tributarie sostenute tramite F24, come IVA, IMU,
 contributi previdenziali mediante Entratel o Fisconline.

A cosa serve il credito di imposta ?

L’obiettivo del contributo è quello di supportare e incentivare le imprese che
 investono nel Mezzogiorno.

A chi si rivolge ?

Si rivolge a tutti i titolari di reddito d’impresa che effettuano investimenti in beni
 strumentali da destinare alle aree produttive con sede in una delle Regioni
 quali Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna, Abruzzo.
 Pertanto, possono accedere al “Bonus Investimenti Sud” ed ottenere il credito
 d’imposta le imprese di qualsiasi natura giuridica e dimensione a prescindere dal
 settore economico, sono inclusi il settore agricoltura e costruzioni è escluso il
 settore dei trasporti.

Qual è il beneficio riconosciuto?

Il credito d'imposta compete nella misura massima consentita dalla Carta degli aiuti a
 finalità regionale 2014-2020, ovvero del:
  45% per le piccole imprese; (< 50 DIP & < 10 M DI FATT)
  35% per le medie imprese;
  25% per le grandi imprese.

Quali sono le modalità di fruizione del credito di imposta ?

Per fruire del contributo le imprese interessate al bonus devono presentare
 all’Agenzia delle Entrate un modello di domanda nel quale devono essere indicati i
 dati degli investimenti agevolabili e del credito d’imposta di cui è richiesta
 autorizzazione alla fruizione. L’Agenzia delle entrate, previa verifica dei dati
 dichiarati nella comunicazione, trasmette alle imprese il provvedimento di
 autorizzazione alla fruizione del credito d’imposta.
 L’Agenzia delle Entrate, con un provvedimento ad hoc, provvederà ad approvare un
 nuovo modello Bonus Investimenti Mezzogiorno 2020 che servirà alle imprese a
 manifestare la volontà di adesione e fruizione del credito d’imposta per gli
 Investimenti nel Mezzogiorno. Il modello sarà come sempre gratuitamente
 disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Gli investimenti devono essere
 effettuati entro il 31/12/2020.

Quali sono i beni agevolabili ?

Rientrano tutti gli investimenti in macchine con i seguenti requisiti per garantire
 l’adeguatezza:
  I beni devono essere strumentali all’attività d’impresa e parte del ciclo
 produttivo aziendale
  I beni devono essere nuovi
  I beni acquisito tramite leasing sono agevolabili ma deve essere esercitata
 l’opzione di acquisto
 
E' cumulabile con la Sabatini
E' cumulabile con il credito di imposta del 2020

CREDITO DI IMPOSTA INDUSTRIA 4.0

Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese residenti nel territorio dello stato , incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti , indipendentemente dalla forma giuridica , dal settore economico di appartenenza , dalle dinamiche e dai regimi fiscali di determinazione del reddito . AGEVOLAZIONE CREDITO DI IMPOSTA 2020 … Leggi tutto

Vending machine: la trasmissione dei corrispettivi mediante il Registratore Telematico

Trasmissione telematica Come accedere alla agevolazioni fiscale per ottenere l’iper ammortamento e il credito d’mposta Come accedere all’agevolazione Fiscale per l’industria 4.0 Per accedere all’agevolazione è necessaria la produzione da parte del soggetto beneficiario, di una autodichiarazione del rappresentante legale che certifichi l’avvenuta connessione in rete della macchina. Questo documento deve essere … Leggi tutto

Vending Machine

L’iperammortamento, agevolazione cardine del pacchetto Industria 4.0, sarà sostituito dalcredito di imposta in compensazione in cinque quote annuali a decorrere dell’annosuccessivo a quello di entrata in funzione ed interconnessione dei beni.Ecco le principali novità previste nella bozza di Legge di Bilancio:▪ Beni materiali Industria 4.0, ricompresi nell’allegato A che ieri … Leggi tutto

INDUSTRY 4.0

La Legge di bilancio 2020 ha confermato le agevolazioni fiscali per l’acquisto di beni strumentali in ottica Industria 4.0. Un IPER AMMORTAMENTO maggiorato del 45% piu 40% sul credito di imposta per investimenti fino a 2,5 milioni di euro. Un’opportunità da non perdere che non coinvolge solo il beneficio fiscale … Leggi tutto